Crea sito

Un amore felice di Wisława Szymborska

Wisława Szymborska  ( 2 luglio 1923 –  1 Fabbraio 2012 ) è una famosissima ed amata in varie parti del mondo poetessa polacca. Lo scoppio della seconda guerra mondiale la costringe a svolgere i suoi studi in clandestinità, e cosi nel 1941 riesce a diplomarsi, e grazie al suo lavoro alle ferrovie evita la deportazione in Germania come lavoratrice forzata, ed inizia la sua produzione artistica

Nella sua poesia in versi liberi e semplci arriva direttamente al cuore di chi la legge, la poetessa affronta i vari stadi della vita , molto aspesso affronta il tema della morte  e in Polonia diviene famosa per la sua attività contestatrice attraverso la sua penna..

Wisława Szymborska ha per me il grandissimo pregio di rendere le cose importanti della vita con leggerezza e semplicità, ma alla stesso tempo con una rara profondità che arriva dritta all’anima di chi legge.

Nel 1996 è stata  insignita al prestigiosissimo Nobel per la letteratura

Abbiamo scelto per voi la poesia  ” Un amore felice”, il meraviglioso mondo di due innamorati che vivono il loro amore, con un trasporto che quasi non vedono più il mondo che li circonda.

Un amore felice 

Un amore felice. E’ normale?

è serio? è utile?

Che se ne fa il mondo di due esseri

che non vedono il mondo?

 

Innalzati l’uno verso l’altro senza alcun merito,

i primi qualunque tra un milione, ma convinti

che doveva andare così – in premio di che? Di nulla;

la luce giunge da nessun luogo

perchè proprio su questi, e non su altri?

Ciò offende la giustizia? Si.

Ciò offende i principi accumulati con cura?

Butta giù la morale dal piedistallo? Si, infrange e butta giù.

 

Guardate i due felici:

se almeno dissimulassero un pò,

si fingessero depressi, confortando così gli amici!

Sentite come ridono – è un insulto.

In che lingua parlano – comprensibile all’apparenza.

E tutte quelle loro cerimonie, smancerie,

quei bizzarri doveri reciproci che s’inventano

sembra un complotto contro l’umanità!

 

E’ difficile immaginare dove si finirebbe

se il loro esempio fosse imitabile.

Su cosa potrebbero contare religioni, poesie,

di che ci si ricorderebbe, a che si rinuncerebbe,

chi vorrebbe restare più nel cerchio?

 

Un amore felice. Ma è necessario?

Il tatto e la ragione impongono di tacerne

come d’uno scandalo nelle alte sfere della Vita.

Magnifici pargoli nascono senza il suo aiuto.

Mai e poi mai riuscirebbe a popolare la terra,

capita, in fondo, di rado.

 

Chi non conosce l’amore felice

dica pure che in nessun luogo esiste l’amore felice.

 

Con tale fede gli sarà più lieve vivere e morire.

Wisława Szymborska

 

Elisa Santucci

Pubblicato da Elisa Santucci

Sono Elisa Santucci , amministratrice e fondatrice dall'8 luglio 2016, questo blog è casa mia ed adesso anche casa vostra, cari lettori. Tutti abbiamo dei sogni nel cassetto e poiché i sogni son desideri ilo mio si è avverato grazie alla stima ed alla fiducia che voi tutti avete riposto in me. Insieme siamo riusciti a condividere le stesse passioni, emozionandoci giorno dopo giorno. Grazie alla bellezza della Poesia, della Mitologia, della Letteratura, dell’Arte e della Cultura in generale. Il nostro blog è una piccola finestra che si affaccia al mondo letterario ed all’amore per i libri che ancora oggi riesce ad ” unire ” persone di tutto il mondo. Fino a quando leggeremo saremo tutti più vicini, più uniti, più simili gli uni agli altri. Ricordate la lettura è libertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.