Crea sito

Sc e la maledizione del terzo occhio

Sc e la maledizione del terzo occhio

Sc e la maledizione del terzo occhio

Emanuela Molaschi
Lei potrà vivere come non magica senza sapere che in un altro luogo vivrà come maga. Avrà la vita che voleva e l’avrà dopo un grave episodio doloroso della sua precedente esistenza da normale. Dopo quel momento, le parti divise saranno una, i ricordi della vita non magica si cancelleranno e resterà strega, così la sua famiglia, che da sempre è la prescelta, crederà di aver avuto per figlia una maga. Questa è la profezia su colei che presto conoscerete, una ragazza dai capelli schiariti da grande e scuri da piccola, che scordando molto della sua vita passata imparerà tanto altro sul mondo magico. Fino a un’età ha vissuto due vite, di cui una segreta anche a lei stessa, ma dopo un evento di grande dolore a noi non noto, ella diverrà soltanto la custode.

Introduzione

Questo libro è una fan fiction ispirato a Herry Potter, presente anche al Salone Internazionale Del Libro di Torino. Maghi, incantesimi e fantasia non mancano di sicuro!

Aneddoti personali

Premetto sin da subito che il fantasy non è il genere che prediligo, ma adoro le sfide e ho deciso di cimentarmi in una lettura per me alternativa.

Recensione

Siamo in Inghilterra, in una scuola per maghi frequentata da un gruppo di studenti che animano il tran tran quotidiano con scherzi magici, piccoli scontri e divergenze, tipiche della loro età. Protagonista della storia è SC, una strega dalle attitudini singolari, con la possibilità di vivere più vite e con l’onere di compiere una missione: aiutare le persone che le ruotano intorno a migliorarsi e a progredire, una “mental witch” dunque. Non solo. È munita di un elemento aggiuntivo, il terzo occhio, che le consente di prevedere eventi futuri, pericoli compresi. Elemento ritenuto da SC a volte troppo ingombrante, il terzo occhio per lei risulta in ogni caso decisamente indispensabile… A mio avviso, la narrazione è un po’ lenta e, per i non appassionati del genere, inizialmente risulta essere quasi un po’ faticosa, anche se, a tratti, è alleggerita da momenti divertenti e vivaci. Trapelano in ogni caso valori importanti e fondamentali, come quello dell’amicizia, della consapevolezza, dell’amore, dell’accettazione delle diversità, dei rapporti familiari a volte in contrasto. Sicuramente una bella lettura da consigliare prevalentemente ad un pubblico giovane.

Conclusioni

Pur essendo personalmente poco avvezza a questo tipo di narrativa e nonostante, a mio avviso, il libro sia particolarmente consistente, la lettura risulterà assolutamente piacevole agli amanti del genere.
Fabiana Manna

Citazioni

“Lei si ribellava a esso e viceversa. Era una lotta interiore tra sé e sé. Il terzo occhio non poteva permettere che lei abbandonasse il mondo della magia. Doveva cercare di cambiare le cose.”

Fabiana Manna

Pubblicato da Fabiana Manna

Salve! Sono Fabiana Manna e adoro i libri, l’arte, la musica e i viaggi. Amo la lettura in ogni sua forma, anche se prediligo i thriller, i gialli e i romanzi a sfondo psicologico. Sono assolutamente entusiasta dell’idea della condivisione delle emozioni, delle impressioni e delle percezioni che scaturiscono dalla lettura e dalla cultura. Spero di essere una buona compagna di viaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.