Crea sito

La morte viene dal passato – Nubi Scarlatte di Carlo Legaluppi

La morte viene dal passato di Carlo Legaluppi

La morte viene dal passato – Nubi Scarlatte di Carlo Legaluppi, edito Alter Ego edizioni.

Quando meno te lo aspetti il passato viene a bussare alla tua porta e non ti resta che affrontarlo una volta per tutte!

Come nel suo primo libro “ La ottava croce celtica” lo scrittore Carlo Legaluppi parte da fonti reali, fatti accaduti  anni fa, per poi dare spazio alla sua fantasia e immaginazione. Si racconta di una strage, richiamo di quella verificatasi il 15 agosto 1998, quando una bomba della RIRA provocò la morte di 31 vittime civili e circa 300 feriti nell’Irlanda del nord.

Il libro “ La morte viene dal passato , nubi scarlatte” è ambientato nelle città di Belfast e Dublino; strani e misteriosi omicidi legati tra loro, vedranno Sir Alex Martini Miller di nuovo alle prese con una realtà terribilmente paurosa ma non invincibile. Quest’uomo, come ricorderemo dal primo libro, è un Capitano in congedo, un capitano che comandava il plotone del SAS in Irlanda, un uomo che è considerato una leggenda, un eroe amato e stimato da tutti o quasi.

“ Negli ambienti militari e della polizia dell’Irlanda del Nord lei è ancora una leggenda, sinonimo di coraggio audacia e lealtà!”

Fin dalle prime pagine il thriller si presenta molto avvincente, infatti da subito si entra nel cuore della trama e della suspense. Uomini che dopo 19 anni si ritrovano insieme nell’aldilà, uomini uniti da simboli, da vie, da sigle, da un passato che ancora fa troppo rumore.

“ Il tatuaggio trovato sui tre cadaveri è un’aquila!”

Un thriller che fa riflettere sull’odio, sul rancore, sulla pazzìa, sulla consapevolezza che la mente umana può compiere atroci azioni, atroci delitti senza provare alcun rimorso o pietà per le vittime. Un’amara constatazione prende immediatamente forma tra i pensieri del lettore; un senso di vuoto, si sgomento di smarrimento nel captare certi messaggi che, purtroppo, di astratto hanno ben poco!

Ritornando al nostro Capitano Martini, ho apprezzato parecchio il modo in cui l’autore ha scavato dentro alla sua personalità. Abbiamo di fronte un uomo invincibile, dal fisico impeccabile, da una corazza apparentemente di ferro, un uomo che si ritrova sospeso tra i fantasmi del suo passato, un uomo che deve mettere a posto tanti puzzle della sua vita. Alex in fondo è un uomo solo!

“ Il momento più difficile per lui era coinciso con le festività natalizie. Quel momento dell’anno che gli riportava alla mente i suoi natali da bambino,eccessivamente ricolmi di regali costosi ma privi dell’affetto di un padre assorbito dal proprio lavoro”.

Questo è il libro del coraggio, della forza, della voglia di vivere anche quando attorno non vi è neppure l’aria per continuare a respirare.

“ Non ti arrendere, non è ancora finita! Aggrappati alla vita con tutte le tue forze e lotta fino all’ultimo istante”.

Ho trovato questo secondo volume più completo rispetto a quello precedente che ho molto apprezzato; sono tanti i punti cardini che caratterizzano questo libro:  se da un lato la follìa umana non ha limiti, né barriere, dall’altro lato il senso di rispetto, altruismo, amicizia varcano orizzonti senza mai voltarsi indietro.

“La mente di chi sta dietro a tutto questo è talmente ottenebrata dalla sete di vendetta da distorcere la realtà. Non m’importa di morire, anche se per un motivo sbagliato e assurdo. Ma almeno fammi salvare lui..”

Queste ultime parole racchiudono il messaggio più bello che lo scrittore ha voluto trasmetterci; non esiste la parola IO, viene sotterrato l’Egoismo, cacciata la Paura per lasciare il posto d’onore all’Amore, alla Speranza, alla Voglia di cambiare il mondo.

Ci tengo ad aprire una piccola parentesi; ho gradito tantissimo il fatto di non aver trovato refusi nelle 216 pagine che ho letto e di essermi imbattuta per la seconda volta nella scrittura di Carlo Legaluppi; una scrittura pulita, scorrevole ma non troppo, nel senso che lascia le giuste pause per riflettere e per tornare, a volte, a rileggere qualche passo precedente, per ricollegare gli eventi e gli sviluppi della vicenda. Mai banale, mai scontato, mai deludente lo stile dell’autore.

Tornando alla trama del suo thriller  “La morte viene dal passato, nubi scarlatte”, nel libro ci sono anche dei riferimenti ai “ Troubles” cioè quei periodi di disordini, di scontri violenti tra le frazioni cattolico-repubblicane e quelle protestanti-unioniste.

“ Maledetta politica! Se invece di stare dietro a quell’ossessione avesse pensato alla sua famiglia …”

  • “Ma la politica e la religione che ruolo rivestono in questi atroci delitti? Alex Martini è la vittima o il carnefice? Ci possiamo sempre fidare della giustizia? Solo di noi stessi non possiamo mai dubitare!” –

Questi sono i quesiti, i dubbi, le ansie, le certezze alle quali bisogna fronteggiare per tutta la durata del libro

Tanti elementi che si aggiungono a fatti, testimonianze, racconti; parecchi colpi di scena che aprono capitolo dopo capitolo scenari imprevedibili, impensabili che a volte confondono altre schiariscono le idee.

Molto bravo lo scrittore in questo assemblaggio di ruoli fra protagonisti e personaggi sempre nuovi, che sbucano fuori arricchendo, di volta in volta, la scena e conferendole quel tono di qualità che ne evidenzia la differenza.

Ovviamente non può mancare l’aspetto romantico, quello che richiama emozioni archiviate o forse nascoste o del tutto sconosciute; emozioni che affiorano in superficie , che riemergono, che sbocciano.

  • “ Ma si parla di sentimenti nuovi o passati? il nostro Alex si lascerà alle spalle la sua Melissa o è proprio lei il tormento dei suoi pensieri?” –

“Non sminuisca la potenza dei suoi sguardi . Sono certo che molti uomini sarebbero pronti a gettarsi nel fuoco pur di attirare la sua attenzione”.

Un thriller notevole!

Concludo questa mia recensione facendo i complimenti allo scrittore Carlo Legaluppi , ansiosa di leggere ancora del suo” Sir Alex Martini”nel  suo ultimo libro “ La nuova inquisizione” che chiuderà la trilogia.

Titolo : La morte viene dal passato – Nubi Scarlatte

Autore .: Carlo Legaluppi

Editore : Alter Ego edizioni

Collana : Spettri

Prezzo : € 14

Carlo Legaluppi

Carlo Legaluppi è nato nel 1957 a Manciano, in provincia di Grosseto. Giovanissimo, si è trasferito nel capoluogo, dove risiede tuttora. Lavora a Siena, presso un primario Gruppo Bancario, in qualità di Dirigente Centrale. La morte viene dal passato – Nubi scarlatte è la sua seconda pubblicazione, seguito ideale del romanzo d’esordio La ottava croce celtica – Nulla è come sembra (Alter Ego, 2016), che nel 2017 ha vinto il Premio Speciale della Giuria alla IX edizione del Premio Letterario Internazionale “Città di Cattolica – Pegasus Literary Awards” ed è arrivato finalista al Concorso Nazionale di Narrativa e Poesia “Argentario”.

La descrizione del libro

Una scia di efferati delitti sconvolge Belfast e Dublino: i cadaveri orribilmente mutilati di quattro uomini vengono rinvenuti in diversi punti delle due capitali irlandesi e tutto fa credere che si tratti dell’opera di uno spietato serial killer. Per Finn Doyle, Ispettore del PSNI, una sola certezza: tutte le vittime hanno fatto parte, molti anni prima, della stessa unità del SAS comandata da Sir Alex Martini-Miller, Capitano in congedo. Convocato con urgenza in Irlanda, Alex si trova all’improvviso proiettato in fatti che considerava da tempo sepolti e che, invece, gli sono molto più vicini di quanto non immagini. Misteriosi legami con la sua storia personale, infatti, lo collocano al centro di un assurdo piano di vendetta che gira intorno alla figura di un miliziano repubblicano rimasto ucciso negli scontri del 1998. Ancora una volta Alex dovrà fare i conti con l’uomo che è stato e che sta cercando di dimenticare e del quale, al contrario, non riesce a liberarsi. Costretto dai fantasmi del passato a rivivere non solo quei drammatici scontri ma anche un evento che, quattro anni prima, ha completamente stravolto la sua vita.

Alessandra Di Girolamo

Pubblicato da Alessandra Di Girolamo

Mi chiamo Alessandra, ma per tutti sono la “donna del meraviglioso sorriso”. In effetti amo sorridere, amo me stessa ,amo la vita e amo il mondo. Adoro leggere e volare insieme alle mie emozioni verso spazi infiniti. Mi piace scrivere e dare forma ai mie sogni sublimando i miei pensieri in versi che vorrebbero e potrebbero prendere per mano l’anima del lettore e accompagnarlo al di là di quel confine che spesso non si vuole oltrepassare. Anche nel dolore e nella tristezza voglio trovare quella sfumatura che illumina l’anima e riscalda il cuore. “Un’infinità di volte” dire dell’amore con parole sempre nuove è il mio primo libro di poesie, libro che dedico ai miei adorati figli, luce della mia vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

UA-66560550-3