Crea sito

Andrea Camilleri e Luciano De Crescenzo : uomini d’amore o di libertà?

Andrea Camilleri e Luciano De Crescenzo : uomini d'amore o di libertà?

Come uno strano scherzo del destino due uomini di cultura del Sud hanno lasciato questa terra uno in seguito all’altro. Entrambi erano uomini di amore come chiosava uno di loro nel libro Così parlo Bellavista , parliamo di Luciano De Crescenzo ed Andrea Camilleri.

Uomini d’amore perché entrambi hanno sempre avuto un’empatia fantastica con la gente comune, che forse non era avvezza a prendere un libro in mano. Ma anche uomini di libertà, in quanto hanno fatto entrambi della dignità e del libero pensiero la loro bandiera.

Io voglio ricordare gli uomini, due uomini di alto spessore culturale ed umano .

Camilleri con il suo amatissimo Commissario Montalbano è arrivato al grande pubblico, complice la tv che ha portato nelle nostre case il Commissario Montalbano , ma Camilleri non è solo questo è stato un uomo di teatro, uno sceneggiatore, un regista e come lui amava definirsi un cuntastorie,in maniera semplice e diretta alla portata di tutti. Un avvicinatore del grande pubblico alla storia scritta. Bandiera della sua amatissima Sicilia di cui ha raccontato pregi e difetti , coniando e facendo diventare di uso comune alcuni termini come i “ Cabbabisi”,la sua lingua letteraria è stato un misto tra italiano e dialetto, unito in un modo che sempre lo contraddistinguerà. La sua Vigata dove ha ambientato il suo commissario piu famoso lo piange con dolore.

Se potessi, vorrei finire la mia carriera seduto in una piazza a raccontare storie e alla fine del mio ‘cunto’, passare tra il pubblico con la coppola in mano

Allo stesso modo Luciano De crescenzo ha parlato di filosofia a modo suo,in maniera semplice, diretta,rendendo semplice concetti di alta levatura culturale, come egli stesso diceva “ Ho preso i miti classici e li ho scritti a modo mio”. Anch’egli come Camilleri possedeva il dono raro dell’empatia del pubblico. Ha parlato della sua Napoli raccontandone i alti oscuri ed i lati gioiosi . Tutti ricorderanno il suo monologo contro la camorra nel libro “ Così parlo bellavista”, divenuto in seguito film cult. Il suo umorismo raffinato napoletano  e la sottile ironia in cui era maestro è sempre stato il suo tratto distintivo. Forse perché era una persona perbene, forse perché amava vivere tra la gente , a Napoli il dolore per la sua dipartita serpeggia ovunque.

Voi invece siete coraggiosi! La notte mettete una bomba sotto una saracinesca, e vi sentite degli eroi! Magari ‘o piano ‘e sopra sta ‘nu povero vicchiariello ca ‘nc’appizza ‘a pelle! Ma a vuje che ve ne ‘mporta? Siete disoccupati, avete l’alibi morale: siete napoletani e ammazzate Napoli. Eh già, perché ci sono i commercianti che falliscono, le industrie che chiudono, i ragazzi che sono costretti ad emigrare… Ah, po’ vulevo dì ‘n’ata cosa: ma tutto sommato, nun è che fate na vita ‘e mmerda? Perché penso io: Gesù sì, fate pure i miliardi, guadagnate, però vi ammazzate tra di voi, e poi anche quando non vi ammazzate tra di voi, ci sono le vendette trasversali, vi ammazzano le mamme, le sorelle, i figli… Ma vi siete fatti bene i conti? Vi conviene?

Uomini di altri tempi con un alto spessore culturale  e morale, ma che hanno scelto di parlare in maniera semplice alla gente comune. Certamente entrambi hanno lasciato nel cuore del loro pubblico e di chi ha avuto il piacere di conoscerli personalmente , un senso di cordoglio e di nostalgia per la perdita di due uomini d’amore.

Elisa Santucci

Pubblicato da Elisa Santucci

Sono Elisa Santucci , amministratrice e fondatrice dall'8 luglio 2016, questo blog è casa mia ed adesso anche casa vostra, cari lettori. Tutti abbiamo dei sogni nel cassetto e poiché i sogni son desideri ilo mio si è avverato grazie alla stima ed alla fiducia che voi tutti avete riposto in me. Insieme siamo riusciti a condividere le stesse passioni, emozionandoci giorno dopo giorno. Grazie alla bellezza della Poesia, della Mitologia, della Letteratura, dell’Arte e della Cultura in generale. Il nostro blog è una piccola finestra che si affaccia al mondo letterario ed all’amore per i libri che ancora oggi riesce ad ” unire ” persone di tutto il mondo. Fino a quando leggeremo saremo tutti più vicini, più uniti, più simili gli uni agli altri. Ricordate la lettura è libertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

UA-66560550-3