Crea sito

A due passi dall’amore di Giovanna M.

A due passi dall'amore

A due passi dall’amore

Giovanna M.
Andrea è un adolescente sensibile, introverso, sognatore. Ad aprire il suo mondo ci riesce Valeria, l’amore che da sempre cercava. La storia tra i due lo porta a conoscere il suo lato passionale, a sciogliere la sua anima dura e solitaria e a fonderla con sentimenti delicati. L’amore travolgente presto si rivela essere un’arma a doppio taglio. Il lato avverso del suo io, che da sempre è stato egoista, razionale e cinico, prevale quando lei lo pone davanti a una scelta… Non è solo una storia d’amore è una storia che parla di amicizia, famiglia e affetti più cari e delle tante scelte che si affrontano nella vita.

Introduzione

Il libro è la storia della crescita di un giovane ragazzo di provincia e delle sue scelte di vita. Fin da adolescente Andrea ha ben chiaro che dovrà studiare molto e fare di tutto per trovare un lavoro che lo soddisfi per dimostrare alla sua famiglia e a se stesso di valere qualcosa. Ma per realizzare questo sogno dovrà rinunciare all’amore?

Recensione

Andrea è un giovane studente molto bravo a scuola e molto studioso. Vivendo in una città di mare le sue ore libere le trascorre in spiaggia con i suoi amici tra bagni di mare e partite di pallone. I suoi amici, intrecciano mille filarini con le ragazze, ma lui no, lui si sente diverso, cerca un amore che sia per sempre, un amore con la A maiuscola.
Finalmente conosce Valeria una ragazza bellissima con un passato familiare molto doloroso. Andrea sente che ha trovato l’altra metà della mela. I due ragazzi sono assolutamente complementari e vivranno un rapporto totalizzante e appagante.
Purtroppo la volontà del ragazzo di andare all’università a Roma crea un dissidio insanabile tra i due: Valeria non capisce le ambizioni di Andrea, lo vorrebbe tutto per sé nel paese che profuma di mare. Anche il padre di Andrea lo ostacola perchè vorrebbe che continuasse il lavoro nell’edicola di famiglia e ritiene superfluo spendere soldi per farlo studiare e mantenerlo in una città così lontana.
Il ragazzo a questo punto dimostrerà tutta la sua caparbietà e la sua volontà di affermazione: andrà all’Università e si manterrà con i soldi della borsa di studio.
Giovanna M. è una giovane scrittrice di Praia a Mare. Conoscendo bene i posti, ho apprezzato moltissimo la descrizione che ha fatto dei panorami, dei tramonti sul mare, della spiaggia di sabbia e sassi e dell’isola che ha di fronte, bella e selvaggia. Ho apprezzato tanto la determinazione e quel pizzico di cinismo di Andrea, che pur galvanizzato dal rapporto amoroso, pretende la sua libertà di scegliere, di realizzare i suoi sogni, di provare a fare qualcosa con le sue forze .
Perchè un giovane per poter stare con la donna amata deve rinunciare alle proprie ambizioni in campo lavorativo? Perchè mettere un uomo di fronte ad una scelta: o l’amore o il lavoro?
Questi aut aut non hanno altro risultato che l’insoddisfazione per tutta la vita per le scelte fatte.

Conclusioni

Giovanna M. ha scritto una bella storia di crescita e di presa di coscienza di un giovane uomo. Anche se il tema non è molto originale, ha saputo rendere la vicenda interessante e avvincente. Molto apprezzate anche le note poetiche che ha disseminato qua e là nel libro.
Le consiglio di uscire dall’anonimato della sua M. : l’esame è stato superato brillantemente.

Recensione di Anna Gelardi

Anna Gelardi

Pubblicato da Anna Gelardi

Avvocato per tradizione familiare, lettrice per passione. Tirata per i capelli in questa avventura del blog dalla mia amica Rita, ci sto prendendo gusto. D’altronde è quello che ho sempre fatto fin da piccola: leggere, leggere, leggere. Spero di essere all’altezza delle aspettative e di riuscire a stimolare alla lettura tutti coloro che vorranno seguirmi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.