Crea sito

“SICE-Polveri Sottili”, di Fernando Santini.

…Quando le istituzioni falliscono, solo la coscienza popolare può risolvere i problemi…

Romanzo giallo con sfumature noir, seconda indagine che il vice questore Marco Gottardi e la sua Squadra SICE, Squadra Investigativa Crimini Efferati, si trovano ad affrontare. Già osservando la cover del libro si intuisce immediatamente che l’argomento trattato ruota intorno ad una materia alquanto complessa e delicata: quella dei rifiuti tossici. Secondo libro, seconda indagine ma pur trattandosi di storie auto-conclusive,sono accomunate dallo stesso filo conduttore che a tratti può risultare un po’ faticoso da seguire non avendo letto l’esordio. Ad essere in grave pericolo un gruppo di bambini, i rifiuti sono stati scaricati nei pressi di un fiume e di alcune abitazioni. Alle spalle una organizzazione criminale priva di scrupoli nella quale sono coinvolti personaggi insospettabili e dall’alto ceto sociale. L’azione si svolge su e giù per l’Italia in un arco temporale che va dal mese di luglio al mese di settembre del 2017.

A fare da cornice all’intero romanzo una serie di omicidi e presunti suicidi. La SICE si troverà a dover risolvere i crimini prima di approdare all’origine del problema. La squdra di integerrimi poliziotti verrà aiutata da ARCO, un corpo speciale di uomini che pur operando parallelamente e con lo stesso obiettivo, i mezzi usati non sono proprio legali, anzi, la violenza fa da padrona per estorcere confessioni, e non solo… Si riuscirà a risolvere il caso? Quante difficoltà incontrerà il vice questore Gottardi?

La lettura, pur trattandosi di una tematica particolare, cattura fin dall’inizio con una narrazione fluida e scorrevole e pur se presente qualche errore ortografico, nulla toglie al procedere della vicenda. Una trama interessante, intessuta di descrizioni dettagliate per un tema attualissimo e doloroso. Un killer silente la cui pericolosità è ancora, sotto alcuni aspetti, sottovalutato e, nonostante numerose sono le trasmissioni televisive e le testate giornalistiche che quasi quotidianamente si occupano di far venire alla luce aspetti terribili e conseguenze terrificanti del problema, la strada da fare è ancora lunga, tortuosa e costeggiata da ostacoli in alcuni casi invalicabili.

Un romanzo che fa riflettere non solo sull’argomento specifico ma su quanto ruota intorno ai rifiuti tossici, gli interessi economico-politico- malavitosi il cui punto focale è uno e uno soltanto: l’ignoranza. E’ solo l’ignoranza che può far pensare di poter restare indenni da un processo di morte come quello dei rifiuti tossici.

Un libro che gli amanti del genere, non potranno che apprezzare.

Teresa Anania

Titolo: SICE-Polveri Sottili

Autore: Fernando Santini

Editore: Dark Zone

Anno: 2018

Pagg: 280-Brossura

Prezzo: €. 14,90

TRAMA:

Sergej, un killer russo sfuggito agli arresti che hanno chiuso le precedente indagine di SICE, è libero. Ora il vicequestore Gottardi deve decidere se accettare l’aiuto di ARCO, con tutto ciò che ne consegue, o se affidarsi esclusivamente ai suoi uomini. Nel frattempo fantasmi provenienti dal passato lo portano a indagare su un traffico di rifiuti tossici molto pericolosi, che sono già costati la vita a un uomo e che rischiano di mettere in pericolo anche la vita di un gruppo di bambini. Gottardi e la sua squadra dovranno agire in fretta e con determinazione, attenti ancora una volta a intuire di chi possano fidarsi e da chi, invece, devono guardarsi.

Teresa Anania

Pubblicato da Teresa Anania

Eccomi..... Sono Teresa Anania, e ho una passione sfrenata per i libri. Un amore iniziato ad otto anni e cresciuto nel tempo. Amo scrivere e riversare, nero su bianco, emozioni, sentimenti e pensieri concreti e astratti. La musica è la colonna sonora della mia vita. Ogni libro lascia traccia dentro di noi e con le recensioni, oltre a fornire informazioni "tecniche", si tenta di proiettare su chi le leggerà, le sensazioni e le emozioni suscitate. Beh..... ci provo! Spero di riuscire a farvi innamorare non solo dei libri ma della cultura in senso lato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.