Crea sito

Ogni cosa torna di Patrizia Gariffo

Sinossi

Roma 1970: Emma sposa il ricco Edoardo, ma ama Giovanni e nasconde un segreto.

San Vittorio Siculo 1998: Luigi lascia Bianca per il sacerdozio.

San Vittorio 2018: Emma ed Edoardo, dopo il suicidio inspiegabile del figlio, si trasferiscono nel famoso borgo marinaro dove, intanto, Luigi è diventato parroco. Sarà lui a presentare a Emma una ragazza dal passato misterioso che la donna assume come dama di compagnia. La giovane dopo mesi si affeziona a Emma e le rivela la sua identità. La verità, però, è troppo sconvolgente da sopportare. Una mattina nella villa di Emma, il giardiniere trova i cadaveri delle due donne. A indagare è il Capitano dei Carabinieri Bianca Giusti, l’ex fidanzata di Luigi. Tornata con il marito dopo anni passati a Roma, si accorge che i sentimenti che provava per il suo ex sono forti come vent’anni prima. Si archivierebbe tutto come il raptus della badante se, sul corpo di Emma, non ci fosse uno strano biglietto e le autopsie non rivelassero una verità inaspettata.

Esiste il delitto perfetto?

Ogni cosa torna di Patrizia Gariffo è un libro in pieno crowdfunding con la casa editrice Bookabook che utilizza questo metodo di scelta per la pubblicazione dei libri , in effetti sono i lettori a scegliere prenotando una copia del libro. Io ho voluto leggerlo e recensirlo per aiutare l’autrice a raggiungere al più presto la soglia di pubblicazione, questo perché già conoscevo l’ottima autrice Patrizia Gariffo per aver già letto e recensito un suo libro precedente.

Per preordinare il libro collegarsi a questo link https://bookabook.it/libri/ogni-cosa-torna/

Bianca Giusti torna al suo paese di origine con suo marito nel ruolo di Capitano della stazione dei carabinieri e per ritrovare le proprie radici . La donna era scappata anni fa quando Luigi il suo amore l’aveva abbandonata per il sacerdozio.

Ora proprio Padre Luigi si trova al centro di un giallo , coinvolto suo malgrado in una duplice morte Emma e sua nipote Alice, e pensare che tutto ciò accade  in un paesino sonnacchioso come San Vittorio Siculo , dover indagare su un duplice omicidio era ritenuto quasi impensabile.

“ Bianca si chiedeva cosa poteva essere accaduto di così terribile da sconvolgere l’imperturbabile Zito. Non era mai successo niente di grave a San Vittorio, neanche quando il Maresciallo era suo padre. C’era un po’ più da fare in estate, quando il paese veniva invaso dai turisti, ma il più delle volte si trattava solo di qualche rissa tra ragazzi ubriachi.”

Un giallo classico con assassino, vittime e Carabiniere che indaga, ma con una piccola differenza stavolta il capo della stazione è una donna, a rifletterci nei libri gialli è una cosa assai rara. Ma Bianca è appunto una donna e l’incontro col suo passato amore Don Luigi le stravolge la vita, Don Luigi affascinante e con un grande carisma che lo ha reso amatissimo dai suoi parrocchiani , in questa storia non è del tutto estraneo. Riuscirà il Capitano Giusti a vederci chiaro ed a non farsi condizionare dai passati sentimenti?

Bianca dovrà fare i conti con il difficile caso da risolvere , ma anche con i suoi demoni del passato che ritornano prepotenti.

L’affaire è complesso , ci sono segreti impronunciabili, suicidio , incesto e niente è come appare.

Emma una delle vittime ha portato nella tomba un segreto impronunciabile, che per caso o perché tutto è nella vita si paga, si ripercuote ferocemente sulla vita di suo figlio e sua nipote Alice. Ogni scelta torna come se ci fosse una maledizione : i nostri errori si ripercuotono su chi ci è più caro. La vita è come una ruota tutto torna alla partenza.

Un giallo avvincente che unisce i drammi familiari alla parte propriamente gialla , con una scrittura incalzante senza tempi morti e soprattutto mette in risalto non solo l’indagine con tutte le sue ripercussioni , ma anche l’aspetto umano di tutti i personaggi, l’autrice ci porta nella sua Sicilia con i suoi colori e sapori che fanno da ottimo contorno alla storia e, fa riflettere in fondo ogni cosa torna…

“Bianca aveva capito che non poteva trattarsi di un semplice furto finito male e che Alina doveva avere un ruolo determinante in tutta la vicenda. Da qualche secondo, infatti il Maresciallo teneva l’indice, affusolato e abbronzato sul viso lentigginoso della ragazza

.

Il centro di questo bel romanzo è proprio questo : ogni cosa torna come dice il titolo, i segreti , gli errori, gli orrori del passato non rimangono mai impuniti, ed ancora il nostro padre Ralph come sarcasticamente lo chiama il Maresciallo Zito, sarà completamente estraneo o con il suo carisma ha tessuto i fili della trama di questa torbida storia familiare?

Non vi resta che leggere il libro e scoprirlo. Ma per pubblicare questo bel libro la nostra Patrizia ha bisogno del vostro aiuto prenotatelo in tanti.

Un giallo classico con assassino e vittime , ma anche con risvolti umani e psicologici . Lo consiglio a tutti , anche a chi non ama i gialli, in quanto il romanzo ci porta anche verso altre strade. Io non sono amante dei gialli e mi è piaciuto molto.

Elisa Santucci

Patrizia Gariffo

L’autrice Patrizia Gariffo

Insegnante di latino e greco mancata per scelta, giornalista e scrittrice per passione e convinzione. Sono nata a Corleone nel 1975 ma abito a Palermo. Dopo la laurea in Lettere classiche, ottenuta con il massimo dei voti, ho preso il tesserino di giornalista pubblicista. Dal 2000 il mio mondo è la scrittura. Da oltre due anni collaboro con “Repubblica – Palermo”. Ho un blog sul sito del quotidiano, scrivo sul cartaceo e mi occupo di temi legati alla disabilità. Un tema che mi sta molto a cuore e che vivo sulla mia pelle essendo affetta da SMA 2. Sono una persona eclettica, mi sono occupata anche di altri argomenti su varie testate cartacee e online. Nel 2017 ho deciso che era arrivato il momento di raccontare anche le mie storie e non solo quelle degli altri. È nato così il mio primo romanzo, “Messi vicini per caso”, che mi ha dato molte soddisfazioni.

Elisa Santucci

Pubblicato da Elisa Santucci

Sono Elisa Santucci , amministratrice e fondatrice dall'8 luglio 2016, questo blog è casa mia ed adesso anche casa vostra, cari lettori. Tutti abbiamo dei sogni nel cassetto e poiché i sogni son desideri ilo mio si è avverato grazie alla stima ed alla fiducia che voi tutti avete riposto in me. Insieme siamo riusciti a condividere le stesse passioni, emozionandoci giorno dopo giorno. Grazie alla bellezza della Poesia, della Mitologia, della Letteratura, dell’Arte e della Cultura in generale. Il nostro blog è una piccola finestra che si affaccia al mondo letterario ed all’amore per i libri che ancora oggi riesce ad ” unire ” persone di tutto il mondo. Fino a quando leggeremo saremo tutti più vicini, più uniti, più simili gli uni agli altri. Ricordate la lettura è libertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

UA-66560550-3