Crea sito

L’ultima luna di Camillo Carrea

Lasciatevi guidare dalla dea luna

L’ultima luna, quella che tentiamo di stringere in un abbraccio infinito, anche se sappiamo che, in fondo non è mai l’ultima, tornerà sempre incantando i nostri cieli.

 Questo romanzo lascia il segno già dalle prime pagine; la storia raccontata dal protagonista Attilio, che in maniera dettagliata narra le vicende della propria infanzia e giovinezza, per poi dedicare le ultime pagine alla maturità e alla vecchiaia, ma soprattutto la vita collettiva di un borgo immaginario dell italia meridionale in cui si svolgono i fatti narrati.
Un luogo del tutto fantastico e intriso di elementi soprannaturali: antichi misteri, fantasmi, malattie e morti tanto premature quanto inspiegabili che suscitano nel lettore tanta curiosità e pathos.

Il paese raccontava tante storie. Nonno Celestino, il mio nonno materno,
credeva a quelle storie e gli piaceva raccontarmele.

 L’atmosfera è inquietante sin dalle prime righe, quando il protagonista ancora bambino manifesta il proprio disagio per il trasferimento della famiglia in una casa vecchia e malmessa, su cui i compaesani raccontano strane storie, così come appaiono sempre poco convenzionali e dotati di qualche elemento bizzarro tutti i numerosi personaggi man mano che vengono presentati al lettore. Abbondanti riferimenti storici e curiosi elementi fantastici si intrecciano in una combinazione intrigante, dando vita ad un romanzo corale visto che il protagonista non segue un percorso narrativo lineare, ma descrive le vicende a più riprese passando da un personaggio all’altro, amici ed abitanti del paese. 
Il libro di Carrea  persegue una sola grande verità: non possiamo più restare fermi a vedere come la creatività venga imbrigliata dalla razionalità.
Il romanzo pertanto risulta una lettura piacevole e avvincente che colpisce il lettore si dalle prime pagine grazie all’atmosfera intrisa di mistero, il linguaggio colorito e il connubio ben riuscito fra riferimenti storici e l’ambientazione fantastica.
Pertanto lettura super consigliata.

Titolo : L’ultima luna

Autore : Camillo Carrea

Editore : Lettere Animate

EAN: 9788871123851

Prezzo : € 8,99

 Camillo Carrea nasce  a Atessa, in provincia di Chieti, e vive da sempre a Colledimezzo, nella stessa provincia.

Legge libri da sempre ed è innamorato della lettura.

Libri che ama: Farhenheit 451, Memorie di Adriano, Il medico di corte.  I Buddenbrook.

Scrittori che ama:  Jorge Amado,  Osvaldo Soriano, Borges e tutta la letteratura latino americana, Thomas Mann, Manuel Vazquez  Montalbàn, Leonardo Sciascia, Wu Ming, Umberto Eco, John Fante.

Studi: Istituto Magistrale.  Allora leggeva Porci con le ali, Todo modo, Il nome della Rosa, al posto dei libri di  Piaget e Montessori. Non ha mai creduto che fossero meno importanti di questi.

Pubblicazioni di poesia e narrativa.  

La descrizione del libro

Nel romanzo agiscono tanti personaggi ma il vero protagonista è il paese, pervaso da un’aura misteriosa che echeggia di via in via. Sulle sue donne pende una maledizione: esse sono destinate a morire prematuramente nelle notti di luna nuova. Poche hanno un figlio. In un’atmosfera carica di oscuri segreti cresce Alessandro Attilio, il narratore: ha due nomi, il primo usato da quelli del Quarto Gliostro, il secondo dal resto del paese. Ha due nonni che si odiano a morte: Celestino proprietario del bar della Luna Nuova e Bonifacio, apparentemente cinico e miscredente. E tre zii, frutto di uno strano parto plurigemellare. E c’è Zelda, la ragazza dei suoi sogni. Nel paese i pochi giovani vogliono divertirsi, ma gli anziani gridano allo scandalo. Toni vuole fare il ballerino. Virgilio, il pittore. Infinita parla poco e assomiglia al volto di donna dipinta sulla parete del bar della Luna nuova. Lodovico e Adelchi risalgono le scale della storia per capire da dove nasca il mistero che avvolge il paese, tra eretici, alchimisti e streghe. Intanto le donne continuano a morire alla luce della luna nuova accompagnate dal suono di un pianoforte.

 

 

 

 

Pubblicato da Grace Di Mauro

Mi chiamo Grazia Di Mauro Per gli amici Grace, sono un avvocato e i libri sono la luce alla fine del tunnel perché grazie a loro ho superato tanti periodi bui della mia vita. Insomma i libri per me sono vita amici e parenti che consulto ogni volta che ne ho bisogno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.