Crea sito

L’inferno non ha nuvole, Federico Fabbri

L'inferno non ha nuvole Federico Fabbri

L'inferno non ha nuvole, Federico Fabbri

Segnalazione uscita il 16 Febbraio 2018 del nuovo libro di Federico Fabbri.

Dopo il grande successo del libro  tutto dovuto al web A piedi e su rotella la strada è sempre quella  con ricavato interamente devoluto al Centro Il piccolo Principe di Santa Sofia esce il nuovo libro di Federico ” L’inferno non ha nuvole”. Ancora una volta Federico tratta attraverso una bella storia il tema della diversità, anche se in un contesto diverso.

Per acquistare il libro Qui

Noi per l’occasione abbiamo rivolto tre domande all’autore.

Chi è Federico Fabbri?

Federico è un bancario, ha una figlia di 12 anni, Noemi. Sono appassionato di scrittura da sempre, d’altra parte ho sempre letto e ho voluto provare ad emulare i miei idoli letterari come Wilbur Smith, Ken Follett e … Nino Frassica. Sono stato supportato da tutta la famiglia e nel mio piccolo cerco di lasciare nei miei libri messaggi importanti.

Libri:

Poesia : Sino alla fine

Poesia: PerSino poesie

Autobiografia : La mia vita durata 90 anni, scritta a 36, finita di scrivere a 37

Racconto insieme a Giuliana Salvadori : A piedi o su rotella la strada è sempre quella.

Dopo a piedi su rotella il motto è sempre quello come sei arrivato a questo libro è cosa vuoi raccontare?

Nell’ultimo abbiamo voluto dare un senso alla diversità che tale non è. Tutti arriveremo allo stesso traguardo, chi a piedi, chi strisciando, chi spinto, chi in retro marcia… tutti.

Il motto è assolutamente sempre quello. Abbiamo venduto 1600 copie senza nessuna casa editrice e senza mettere il libro nelle librerie. Tutto grazie ai social e al passaparola. L’intero ricavato è stato devoluto in beneficenza al centro socio riabilitativo del Piccolo Principe di Santa Sofia, così come del resto anche i profitti dei libri recedenti. Si è mossa davvero tutta Italia e hanno fatto un servizio sul libro e sulla nostra storia anche su TG2 STORIE.

A chi è diretto e cosa ti aspetti da questo libro?

Da questo libro mi aspetto di regalare emozioni e speranze a chi le ha perdute senza sapere che magari sono solo nascoste in un cassetto del cuore che solo grazie all’amore potrà essere aperto.

L’inferno non ha nuvole:

Denis arriva a Santa Sofia e dopo varie peripezie, dove vengono descritti i personaggi locali, ritrova i suoi genitori anche se solo in un cimitero!

Scopre la vera amicizia e l’amore, ma scappa ancora alla ricerca di avventura e di se stesso e lo fa andando in un paese che non conosce se non vagamente, l’Africa.

La vera avventura comincia qui, dove il protagonista si imbatte in una coppia di ragazzi di colore, e dove il deserto del Kalahari lo mette a dura prova insieme ad una guerra terrificante.

Che differenza c’è fra Denis e il suo nuovo amico di colore? Usi, tradizioni, credi completamente diversi, ma nelle loro differenze sono assolutamente uguali.

 Sinossi

Denis arriva in un piccolo paese di montagna in un caldo pomeriggio d’estate. Solo, con uno zaino semivuoto, viene accolto a braccia aperte dalla comunità e si sente subito a casa. Sfogliando le pagine della sua vita, alcune cancellate dal tempo, ritroverà affetti e verità a lui sconosciute. Raggiunta la tranquillità e una vita stabile, sente però il richiamo di una terra lontana, che lo porterà ad affrontare nuovamente sé stesso in un’avventura ai limiti della resistenza fisica e psicologica. In quella perenne ricerca di sé e dei propri limiti.

Federico Fabbri

Federico Fabbri, nato nel 1978 a Santa Sofia, nel cuore della Romagna, si avvicina alla scrittura sin da ragazzo, quando inizia a fissare su carta pensieri ed emozioni. Quelle pagine vengono pubblicate, a distanza di anni, nella sua prima raccolta di poesie, “Sino alla fine”, dedicata al ricordo dell’amico fraterno Denis. Segue un secondo lavoro intitolato “PerSino poesie”. Nel 2014 lascia la poesia per cimentarsi in una autobiografia ironica nella quale i confini fra verità e finzione sono molto labili: “La mia vita durata 90 anni”, scritta a 36, finita di scrivere a 37, un’opera che sfugge alle regole della comprensione, che si beffa del tempo, che si riscatta in un finale inaspettato, profondamente radicato.

A questo punto non ci resta che   acquistarlo e leggerlo per   poi riparlarne qui con una recensione del libro.

Elisa Santucci

Pubblicato da Elisa Santucci

Sono Elisa Santucci , amministratrice e fondatrice dall'8 luglio 2016, questo blog è casa mia ed adesso anche casa vostra, cari lettori. Tutti abbiamo dei sogni nel cassetto e poiché i sogni son desideri ilo mio si è avverato grazie alla stima ed alla fiducia che voi tutti avete riposto in me. Insieme siamo riusciti a condividere le stesse passioni, emozionandoci giorno dopo giorno. Grazie alla bellezza della Poesia, della Mitologia, della Letteratura, dell’Arte e della Cultura in generale. Il nostro blog è una piccola finestra che si affaccia al mondo letterario ed all’amore per i libri che ancora oggi riesce ad ” unire ” persone di tutto il mondo. Fino a quando leggeremo saremo tutti più vicini, più uniti, più simili gli uni agli altri. Ricordate la lettura è libertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.