Crea sito

La Stanza dei riflessi di Marco Martano

Un romanzo grazie al quale è possibile fare un viaggio nei meandri più sconosciuti dell’anima travalicando i limiti fisici e mentali.

Ho letto questo libro in meno di tre giorni, perché nonostante consti di ben cinquecento pagine la scrittura appare molto scorrevole e piacevole.

Lo scrittore è bravissimo nel  catapultare il lettore in un’altra realtà e precisamente ad Edimburgo; graziosa città del Regno Unito e capitale della fiorente Scozia. Vengono accertati undici suicidi e sette morti per cause naturali strettamente legate da un dettaglio misterioso.

Sicuramente siamo di fronte ad un romanzo che, si presenta come un thriller, per poi sfociare in diversi generi letterari che avranno un impatto considerevole nella mente del lettore.

In fondo, non è mai semplice stabilire quale sia la strada giusta da percorrere, è inevitabile interrogarsi sui valori fondamentali che caratterizzano il genere umano.

I misteri, che fanno da cornice al libro, racchiudono in sè un caso inspiegabile che spinge la polizia locale a rivolgersi al detective Nolan e ad una giovane agente Sonia Twain.

Per entrambi sarà una dura prova che li porterà a sindacare su ciò che è vero e ciò che invece è giusto secondo il senso comune. Verranno messe in discussione le loro vite e il motivo per il quale svolgano proprio quel mestiere. Infatti, i due detective si chiederanno più volte cosa si celi nell’animo umano e perché in determinate situazioni si reagisca in una precisa maniera anziché un’altra.

“ E’ spirito di sopravvivenza o il dolore si placa con la violenza?”

I due protagonisti riflettono una società scomoda, una società nella quale è necessario si prendano le giuste  decisioni e si accettino tutte le eventuali conseguenze.

La vicenda è densa di colpi di scena tanto da tenere il lettore in suspense fino all’ultima pagina con un finale a dir poco singolare ed imprevedibile.

Quanto detto sino ad ora, ci permette di capire che questo romanzo  ha la capacità di scuotere la coscienza umana e i più oscuri meandri dell’anima dove anche le persone più forti diventano fragili grazie all’emozioni.

L’autore, a mio avviso, formula dei quesiti ai quali solo il lettore, al di là dei misteri e degli omicidi, riuscirà a trovare le risposte concrete.

Per tale motivo, definisco questo libro molto intenso e ricco di contenuti che offrono svariati punti di confronto e riflessione.

Ne consiglio la lettura.

Grace Di Mauro

La descrizione del libro

Undici suicidi, sette morti per cause naturali… nulla di particolarmente strano per una città come Edimburgo, se non fosse per un “dettaglio” che collega le diciotto vittime. Un caso inspiegabile che spinge la polizia a rivolgersi al detective privato Brandon Nolan. Nell’indagine, l’uomo sarà affiancato dalla giovane agente Sonia Twain. Sarà per entrambi l’inizio di un viaggio attraverso labirinti interiori inesplorati e verso una nuova consapevolezza di ciò che dimora nell’animo umano: la differenza tra il vero e il giusto. Un cammino attraverso i limiti fisici e mentali più estremi a cui si può resistere pur di andare avanti, ancora, attimo dopo attimo…

Grace Di Mauro

Pubblicato da Grace Di Mauro

Mi chiamo Grazia Di Mauro Per gli amici Grace, sono un avvocato e i libri sono la luce alla fine del tunnel perché grazie a loro ho superato tanti periodi bui della mia vita. Insomma i libri per me sono vita amici e parenti che consulto ogni volta che ne ho bisogno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.