Crea sito

“La Scelta”, di Morgane Mentil

"La Scelta", di Morgane Mentil

…Ogni aspetto negativo ha il suo lato buono…

Basta osservare la cover del romanzo per carpirne tutta l’essenza; ” La Scelta”, un romanzo che racchiude una moltitudine di generi, un fantasy distopico-noir-spiritual-paranormal-romance è l’esordio letterario di Morgane Mentil, autrice friulana,che ambienta la storia partendo da una moderna Milano per poi estendersi a tutto il pianeta. Con una trama perfettamente costruita e un linguaggio chiaro e fluido ci trascina all’interno di una serie di attacchi apparentemente terroristici che, a effetto domino, partendo dalla città meneghina mirano alla distruzione del genere umano.

Sarah, giornalista, pur restando coinvolta in una delle esplosioni, riesce “miracolosamente” a salvarsi grazie all’aiuto di un uomo comparso dal nulla, e che allo stesso modo scompare; misterioso, custode di segreti inimmaginabili e “arrivato” sulla Terra con uno scopo ben preciso… Tra i due, che finiranno con l’incontrarsi sempre in circostanze non comuni, nascerà una storia d’amore sui generis, travagliata, strana, “anomala” e ai limiti della comprensione e dello scibile umano… Mita/Vincent, questo il nome dello strano tipo, ha due fratelli e un padre-padrone detentore di poteri occulti. Esseri immortali e demoniaci con sembianze umane il cui scopo è studiarne il comportamento per poi distruggerli.

Tre fratelli, Ruvo, Mita e Cory, completamente differenti ma soggiogati al volere di colui che li ha creati, fino a che le vite di Sara e Mita non si incroceranno. Sarah è una donna disposta a mettersi in gioco, a rischiare il tutto per tutto pur di far comprendere che tutto ha una soluzione, non esimendosi dallo stare in “prima linea” per la salvezza dell’essere umano quando, dopo varie vicissitudini, verrà a conoscenza della vera natura di Mita e di tutto ciò che sembra far parte di un disegno prestabilito.

E’ difficile recensire un libro senza spoilerare e questo lo è ancora di più… La trama è ben definita e i personaggi perfettamente caratterizzati; è ben scritto nonostante la presenza di qualche banale refuso ortografico che nulla toglie alla visione d’insieme. E’ il romanzo delle dualità, amore-odio,luce-tenebre, forza-debolezza, potere-incapacità, noto-ignoto, giusto-sbagliato, vita-morte…; il romanzo delle lotte e dei tormenti personali dei protagonisti che, si troveranno a percorrere un viaggio introspettivo e spirituale per giungere al vero “SE” interiore. E’ un romanzo che focalizza l’attenzione sui valori, sugli affetti, sull’amicizia, ponendo l’accento sulla necessità di accettazione di ciò che appare diverso, come fonte di conoscenza, profondo arricchimento e rafforzamento della propria vita…

Il messaggio che l’autrice vuol trasmettere, arriva forte e chiaro una pagina dopo l’altra… c’è del buono in ognuno di noi, basta solo volerlo vedere. Ogni essere umano ha il proprio destino nelle mani, è l’unico che ha il potere di operare quelle scelte in grado di cambiarne le sorti… può scegliere se avere coraggio e opporsi a “leggi” imposte e a decisioni altrui; può scegliere se vivere in una condizione di libertà mentale e fisica o di totale sottomissione al volere di quanti sono disposti a tutto pur di detenere un “potere assoluto”… scegliere se essere protagonista della propria vita o un semplice spettatore… E’ un urlo di speranza, di riscatto sociale e personale, un viaggio alla scoperta di quei lati oscuri che ognuno di noi cela e che fatica a riconoscere e accettare. Solo affrontando i propri “demoni”, predisponendosi alla volontà di cambiamento interiore, esorcizzando la paura dell’ignoto, lasciandosi andare ad una condizione di benessere che, solo la forza immane di un sentimento puro come l’Amore è in grado di fornire, si può pensare di poter cambiare le sorti di un mondo “malato”, vittima di manie di grandezza sfocianti inevitabilmente in lotte e distruzioni, di scontri continui e assurdi per l’accaparramento di beni futili, atti solo a generare odio innescando quel meccanismo di distruzione dal quale difficilmente si riesce a venirne fuori.

… Ci sono forze intorno a noi che non possiamo governare e che rappresentano una minaccia costante. Non è possibile prevedere o controllare tutto. Siamo in bilico sull’orlo di un precipizio. Basta poco per cadere …

Siamo quotidianamente vincolati e costretti a operare delle scelte… ma siamo davvero noi a scegliere? Quanta libertà c’è, realmente, nel libero arbitrio?

Un gran bel romanzo che in tutta onestà devo confessare avevo inizialmente sottovalutato, non essendo appassionata al genere tendenzialmente fantasy, ma che consiglio assolutamente a tutti di leggere. Una piacevolissima sorpresa; un romanzo ricco di colpi di scena, che ti pone continuamente davanti a quesiti importanti, che ti fa riflettere senza annoiarti e che riserva un finale inaspettato.

Un plauso all’autrice con l’augurio di ritrovarla prestissimo con altri romanzi sempre più avvincenti e perché no?!, magari un sequel di questo esordio eccezionale.

Teresa Anania

Titolo: La Scelta

Autore: Morgane Mentil

Editore: Independently published

Anno: 2017

Pagg: 336-flessibile

Prezzo: €. 11,99

TRAMA:

Milano, giorni nostri. La città è colpita da improvvise esplosioni. In una di queste resta coinvolta Sarah Terenzi, che per miracolo sopravvive grazie all’intervento tempestivo di un uomo misterioso. Da quel momento la vita della giovane cronista cambia. E non solo la sua. Le distruzioni si moltiplicano investendo l’intero Pianeta – dal Brasile alla Cina, dagli Stati Uniti all’Italia – e quel che sembrava un attacco ben congegnato da una cellula terroristica assume i contorni di una devastazione su scala mondiale mai vista prima. Insieme ai suoi amici Mike e Andrea, la protagonista dovrà risalire ai responsabili, chiedersi chi mai l’avrà salvata e per chissà quale oscura ragione, ricostruire il puzzle di una vicenda complessa e mistica che scuote anche i suoi più profondi sentimenti di donna e di individuo. Dovrà scegliere tra il cuore e la ragione, la morte e la vita, il buio e la luce, senza per questo abbandonare a se stessa l’intera Umanità. Una storia d’amore tra due che è anche una lente d’ingrandimento per scandagliare e interrogare l’animo umano.

Morgane Mentil, di origini carniche e milanesi, nasce nel 1975 e vive in un paesino di campagna in provincia di Milano.  Parole (scritte o lette) e musica sono le compagne indispensabili. Morgane Mentil appassionata di scrittura sin da bambina, ama la narrativa distopica, i thriller, le storie con un pizzico di paura, i fantasy, ma è comunque aperta ai diversi generi letterari. Interessata a cinema, serie TV e fumetti, cresciuta in famiglia ascoltando musica jazz, canti spirituals e il rock anni ’50 e ’60, dal 2010 studia flamenco, danza di cui è innamorata, ed è una curiosa esploratrice musicale. Scrive per condividere temi e riflessioni che le stanno a cuore, nella sua piccola e personale ricerca sull’essenza dell’essere umano. Nel 2017 ha pubblicato il suo primo libro La scelta.

Pubblicato da Teresa Anania

Eccomi..... Sono Teresa Anania, e ho una passione sfrenata per i libri. Un amore iniziato ad otto anni e cresciuto nel tempo. Amo scrivere e riversare, nero su bianco, emozioni, sentimenti e pensieri concreti e astratti. La musica è la colonna sonora della mia vita. Ogni libro lascia traccia dentro di noi e con le recensioni, oltre a fornire informazioni "tecniche", si tenta di proiettare su chi le leggerà, le sensazioni e le emozioni suscitate. Beh..... ci provo! Spero di riuscire a farvi innamorare non solo dei libri ma della cultura in senso lato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.