Crea sito

Il treno fantasma e altri racconti del parallelo di Gloria Silipigni

il treno fantasma

Il treno fantasma e altri racconti del parallelo.

Gloria Silipigni
Il Treno Fantasma e altri racconti del Parallelo è una raccolta di 5 racconti più o meno brevi dove mistero, horror, mondi soprannaturali e distopia si distinguono e talvolta si intrecciano per rendere ciascuno di loro unico nel suo genere. Il Treno Fantasma: un gruppo di giovani videoamatori uniti dalla passione di scovare le truffe dietro i misteri del soprannaturale decidono di indagare su un treno scomparso anni prima e ricomparso inspiegabilmente nello stesso identico luogo. Non sanno ancora quale catastrofica avventura li aspetta… Antiche Maledizioni: un giovane si risveglia rinchiuso in uno scantinato fatiscente e scoprirà molto presto che alcune leggende metropolitane sono più reali di quanto ci si possa immaginare… L’Evoluzione delle Specie: cosa succederebbe se il nostro pianeta e l’umanità stessa fossero sull’orlo dell’estinzione? Cosa sareste disposti a fare, con i giusti mezzi, per evitare la fine della nostra specie? Certi limiti non andrebbero mai oltrepassati… Scomparsa di Massa: una cittadina come tante altre si risveglia e… Tutto è esattamente dove dovrebbe essere. Tranne gli abitanti.Riflessi: una giovane si ritrova improvvisamente intrappolata dall’altra parte dello specchio e osserva il suo corpo vivere la propria vita.

Introduzione

Il libro è una raccolta di racconti brevi: Il treno fantasma, Antiche maledizioni, L’evoluzione della specie, Scomparsa di massa e Riflessi.
Nell’introduzione, l’autrice ha voluto evidenziare di aver scritto inizialmente solo Il treno fantasma e che successivamente ha tratto ispirazione per scrivere i racconti successivi

Recensione

È evidente che per scrivere questi racconti, tutti di genere diverso (horror, fantascienza, mistery e fantastico) l’autrice si sia ispirata a romanzi di tali generi o verosimilmente a film soprattutto di produzione americana.
Ne Il treno fantasma, i protagonisti vivono l’esperienza di un viaggio su un treno scomparso che misteriosamente ricompare, trasportando i personaggi in un mondo misterioso e pericoloso.
In Antiche maledizioni, un ragazzo trova un manoscritto in una misteriosa villa abbandonata e dalla lettura emerge la storia di un giovane imprigionato nello scantinato che fa un misterioso incontro.
Ne L’evoluzione della specie, l’autrice narra di un futuro lontano in cui in una missione spaziale i protagonisti narrano di incontri misteriosi in un pianeta lontano.
Scomparsa di massa è un breve racconto dove qualcuno si rende conto che la terra si è improvvisamente disabitata, mentre Riflessi è la vicenda di una ragazza che si ritrova a vivere dall’altra parte di uno specchio.
È indubbio che l’autrice prediliga vagare in mondi immaginari, attratta dal mistero, con l’intento di attirare il lettore con vicende che mai potrebbero verificarsi nella realtà.
Tuttavia, vicende similari sono abbondantemente sono presenti in questo tipo di narrativa, quindi gli spunti presenti in questo libro andrebbero sviluppati tentando di dare quel tocco di originalità che in questo libro non si trova, in modo da coinvolgere maggiormente il lettore.

Conclusioni

Il libro è abbastanza ben scritto, la lettura può essere piacevole, soprattutto se non si ha l’intenzione di leggere narrativa impegnativa, magari sotto l’ombrellone

Recensione di Giovanni Margarone

Pubblicato da Giovanni Margarone

Sono Giovanni Margarone, sono nato nel 1965 e scrivo narrativa. I miei romanzi rientrano maggiormente in quelli di formazione, per via dell’evoluzione che fanno compiere (innanzitutto interiore e non solo) ai protagonisti (dall’infanzia all’età adulta, risalendo sovente alle origini, scavando nella storia del personaggio). Forte è la componente introspettiva e psicologica, per cui il personaggio resta sempre e comunque l’elemento centrale delle narrazioni, che potrebbero essere quindi ambientate in qualunque luogo. Sono un autore che vuole scrivere per gli altri, perché diversamente la mia sarebbe un’attività monca, fine a se stessa. Interpreto la scrittura come il mezzo più efficace per trasmettere sentimenti, emozioni e per indurre alla meditazione. Questa interpretazione trascendentale della scrittura mi è assai cara, perché ritengo che la spiritualità faccia parte di noi stessi e che lo spirito vada nutrito. Ho finora scritto e pubblicato quattro romanzi: “Note fragili” (2018, seconda edizione), “Le ombre delle verità svelate (2018, seconda edizione), “E ascoltai solo me stesso” (2019, seconda edizione) e “Quella notte senza luna” (2018). Inoltre, nel 2019 un mio racconto “Il segreto del casone” è stato inserito nell’antologia “Friulani per sempre” – con postfazione di Bruno Pizzul - edito da “Edizioni della sera”. Nel novembre 2019 sono stato insignito di una “Benemerenza” dal Comune di San Giovanni al Natisone (UD) (dove risiedo) per meriti letterari. Sono membro della Commissione Cultura del Comune di San Giovanni al Natisone (UD). I miei romanzi hanno ricevuto numerosi premi letterari. Il mio sito ufficiale è https://margaronegiovanni.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.