Crea sito
libri,  Saggi

“Il Piacere prima di tutto – Come liberarsi dalle catene e ritrovare il senso dell’Esistenza”, di Haidehoi David Simurgh

… […] … Il Piacere è la risposta più sincera, coraggiosa e straordinaria che tu possa trovare. ….  […]… Il Piacere scorre attraverso di te, plasma la forma del corpo, i pensieri della mente, le emozioni del cuore. …

 

Contrariamente a quanto possa far pensare il titolo di questo saggio, qui non si parla di esclusivo “piacere fisico e/o sessuale”,    tutt’altro… L’autore è il responsabile europeo di Eish Shaok e per il quale è stato insignito nel 2008 delle più alte cariche di questa disciplina ovvero, Haidehoi, (Maestro), e Simurgh, (un uccello sacro simile al Grifone), che quindi non sono due cognomi come si potrebbe facilmente credere.  Occorre quindi prima di entrare nel cuore del saggio, senza spoilerare nulla, spiegare cosa sia  l’Eish Shaok, il cui termine nasce dall’unione dell’ebraico “Ish“, Uomo, e dal sanscrito ” Ashoka“, Senza Sofferenza, e che lo stesso autore definisce così:

“Eish Shaok è un’antica scuola spirituale dedicata a tutti coloro che si sentono stretti nei confini del loro mondo e ricercano il senso di questo tanto camminare sul pianeta Terra. Un luogo in cui contano davvero poco le imprese che hai compiuto finora o la persona che hai creduto di essere. Il passato non ha potere in questa scuola, sarai il primo a capirlo. Qui entri in uno spazio sacro dove impari a mettere al centro le tue capacità, la tua voglia di ampliare la prospettiva, il desiderio di esprimerti senza limiti, di andare oltre dubbio e sofferenza. Giorno dopo giorno ti viene data un’occasione, qualcosa di raro e prezioso. Potrai scendere in profondità, osservare la qualità del tuo mondo interiore e..comprendere la tua parte in tutto questo, il tuo ruolo nel grande ingranaggio dell’Esistenza”.

Lo scopo quindi, di intraprendere tale percorso spirituale, di sinergia suprema, è quello di approdare ad un elevato livello di sensibilità e alla conoscenza  delle capacità di cui ogni individuo è naturalmente dotato ma, delle quali spesso ne ignora o ne ha dimenticato l’esistenza.  Ma torniamo a noi….

Chi si accosta  alla lettura di questo saggio effettua un viaggio esplorativo attraverso la vera Essenza della propria esistenza. Un cammino interiore alla ricerca del significato vero e proprio del Piacere, inteso nel suo senso più profondo.  Ogni essere umano è dotato di predisposizione naturale nei confronti della Felicità e del Piacere, ma nel corso della vita questa inclinazione va man mano scemando fino al dissolvimento totale o quasi.  Educazione rigida, senso del sacrificio, malessere fisico e spirituale, inadeguatezza, hanno fatto sì che l’insegnamento della regola “prima il dovere poi il piacere”, facessero perdere di vista il nocciolo essenziale della vita di ognuno di noi. Occorre pertanto riappropriarsi di quello status mentale di beatitudine e di visione edenica, presente nei bambini in quanto esseri puri e privi di filtri, detentori di quel sapere universale che crescendo, tutti o quasi, dimenticheranno.  E’ necessario quindi “ricordare”, ricostruire,  tale memoria primordiale per entrare in connessione e in sintonia con la Vita, quale figlia dell’Universo, e il punto di contatto ci è dato dal Piacere, conseguenza diretta dell’ Esistenza.   Interessante la presentazione che l’autore fa del Piacere nella Sofferenza, (da non confondere con sadismo o masochismo), dedicandone un intero capitolo e dove delinea la differenza, tanto sottile quanto abissale, tra definizione e scopo della sofferenza e del dolore.

… “Quando osservi il dolore e ti accorgi della sofferenza, all’improvviso non sei più uno che soffre, diventi qualcos’altro. Inizi a sentir scorrere in tutto il tuo mondo il Piacere del suo messaggio, il Piacere del tornare in te. Tramite l’osservazione diventi consapevole dell’energia che crea il dolore e forma la sofferenza, e ti avvicini a una consapevolezza interiore colma di silenzio e di profonda pace.” …

Tutto ruota intorno a due concetti semplici, accettazione e accoglimento della vita per ciò che offre, vivendo appieno il qui e ora senza paura, ma in un continuo mettersi alla prova non come spettatore ma come attore, protagonista principale,  della propria esistenza.   E’ un piccolo manuale che induce a profonde riflessioni e a molteplici punti, e spunti, di discussione in merito alla propria vita e al proprio vissuto per riscoprirne la vera Essenza.  Scorrevole, linguisticamente e stilisticamente impeccabile e di facile comprensione.  L’autore ritorna più volte sullo stesso concetto, in un andirivieni di flashback, per far meglio comprendere e assimilare quanto si è appena letto, non mancando di una pennellata ironica con esempi metaforici e vere e proprie storielle a metà strada tra fiaba e barzelletta, con tanto di morale, che arriva dritta all’obiettivo di farti osservare e considerare la vita da molteplici punti di vista.  Ad arricchire il tutto, ogni capitolo è introdotto da splendide riproduzioni artistiche  dell’illustratore francese George Barbier.   Sicuramente consigliata la lettura.

Teresa Anania

 

Autore: Haidehoi David Simurgh

Titolo: Il Piacere prima di tutto – Come liberarsi dalle catene e ritrovare il senso dell’Esistenza

Editore: Spazio Interiore

Collana: Talismani

Anno: 2018

Pagg: 160-Brossura

Prezzo: €. 12,00

 

Haidehoi David Simurgh dai primi anni di vita percorre il sentiero spirituale Eish Shaok sotto la guida di illuminati insegnanti e a soli diciotto anni diviene il più giovane Maestro nella storia del suo percorso. Ad oggi è responsabile europeo per la diffusione dell’Eish Shaok e si occupa di trasmettere attraverso corsi e seminari i principi del risveglio spirituale, condividendo la pratica e gli insegnamenti per la riscoperta di sé. Ha pubblicato in Italia, per La Cicala Editore: “Vi parlerò d loro I – in principio (2014)” , “Al di là di te stesso (2015)”“Vi parlerò d loro I I- Nella Dimora Celeste (2016)”.

TRAMA:

Il piacere, nella sua accezione più elevata, costituisce il motore e lo scopo dell’esistenza, è il principio che permea tutte le cose e l’oggetto della ricerca della maggior parte di noi. Eppure, cosa sia realmente il piacere rimane oggi un totale mistero per la maggioranza delle persone: continua a essere uno dei fenomeni più incompresi e fraintesi, quando invece potrebbe essere uno di quelli più familiari. Simurgh accompagna il lettore a svelare questo grande mistero, andando al di là di tutto ciò che possiamo fare per “gestire” il bisogno insoddisfatto del piacere (cibo, vacanze, sesso, sport, l’ultimo prodotto di grido) per giungere sino alla sua vera essenza e perciò imparare a viverlo pienamente. L’intero volume rappresenta una chiamata a raccolta di pensatori, poeti, scienziati, avventurieri e Maestri spirituali per condurre il lettore in un’immersione tra le meraviglie della Creazione, nella celebrazione della sua bellezza, nella contemplazione e nel pieno apprezzamento delle sue forze primordiali.

 

 

Teresa Anania

Eccomi..... Sono Teresa Anania, e ho una passione sfrenata per i libri. Un amore iniziato ad otto anni e cresciuto nel tempo. Amo scrivere e riversare, nero su bianco, emozioni, sentimenti e pensieri concreti e astratti. La musica è la colonna sonora della mia vita. Ogni libro lascia traccia dentro di noi e con le recensioni, oltre a fornire informazioni "tecniche", si tenta di proiettare su chi le leggerà, le sensazioni e le emozioni suscitate. Beh..... ci provo! Spero di riuscire a farvi innamorare non solo dei libri ma della cultura in senso lato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

UA-66560550-3