Crea sito

il brivido di un bacio di Bernardo Sandri

Il Brivido di un bacio di Sandro Bernardi

L’amore è un arma a doppio taglio

Quando si parla dell’amore è sempre molto difficile, soprattutto se ciò che ci si appresta a leggere è un vero e proprio diario di vita e di emozioni, raccontate senza filtri e senza remore da parte dell’autore.
Ma a volte è bene esternare le proprie emozioni, così chi li ascolta o li legge potrebbe a sua volta emozionarsi.
Leggendo questo libro ho apprezzato molto lo sforzo che ha fatto questo autore nel raccontarsi, ma sopratutto nel mettere a nudo i suoi sentimenti, le paure, le sfide, che lo hanno intensamente provato e condotto in un vortice di eventi che lo hanno cambiato radicalmente nell’animo.
Leggendo il libro vi renderete conto di come l’autore si sfoghi facendo emergere le sue paure in ordine ai sentimenti che spesso destabilizzano o di quelle emozioni travolgenti che ci fanno chiudere in un mondo tutto nostro.
Insomma l’autore ci parla di quel coinvolgimento che a un certo punto ci spiazza e che ci distrugge nel momento in cui finisce portandoci la maggior parte delle volte all’autodistruzione.
Ma l’autore in questo romanzo medita sopratutto se in queste particolari vicende della vita la cosa migliore è solo quella di andare avanti, allontanandosi da ciò che in realtà ci sta annientando oppure provare a superare le proprie paure cercando di combatterle .
Infatti, quante volte abbiamo creduto in un amore così forte che tutto il resto non esisteva, e poi ci siamo ritrovati in un incubo, quando la persona amata ci ha chiuso la porta in faccia, con cattiveria lasciandoci interdetti, senza comprenderne il motivo?
E in tutto questo, noi cosa abbiamo fatto?
Ciascuno di noi è capace di vivere la propria vita ed affrontarne tutte le situazioni in modo differente. Se poi nel contempo si verificano più situazioni “tossiche” allora il nostro cervello elabora delle soluzioni che purtroppo non sono sempre le migliori.
Per farvi apprezzare il romanzo e tutte le tematiche affrontate vi riassumo in breve la trama.
Il protagonista è Bernardo un ragazzo come tanti, un giovane che si vede strappare la spensieratezza della sua giovane età da una brutta malattia, che sconvolge i suoi equilibri ma soprattutto la causa del suo malessere principale è una delusione d’amore che gli ha rubato il cuore e l’anima e che poi lo ha condotto ad avere un atteggiamento spregiudicato e sfrontato nei confronti della vita.
La scrittura è a tratti aggressiva e a tratti ridondante con i forti accenni a un amore deluso e disilluso, in cui si respira lo strazio di un abbandono che sfocia spesso nel vittimismo. Infatti, Bernardo continua a vivere nelle sue convinzioni, nonostante la delusione amorosa, e per certi versi va avanti. Poi finalmente conosce altre donne, con cui instaura rapporti anche più forti di una semplice relazione sessuale tesa a un mero appagamento del proprio io. Le donne con cui si approccia, non sono un mezzo per sollazzarsi e via, almeno non lo sono quelle che gli si avvicinano veramente e iniziano a conoscerlo. Ma lui ha ancora in testa la sofferenza per quel suo amore acerbo, che lo ha “distrutto” nell’animo. Purtroppo la vendetta o comunque le ripicche verso il genere femminile, non si fanno attendere. Un po’ tutto il racconto è permeato di piccoli eventi che conducono a vedere il protagonista anche come un ribelle vendicativo ed egocentrico.
Ma presto la maschera cade giù e viene fuori il vero Bernardo con tutte le sue fragilità e dopo un intenso lavoro su se stesso capisce che bisogna amare se stessi a prescindere e non cercare di conquistare l’amore di altri e che quanto meno te l’aspetti l’amore vero arriverà.
Mi è piaciuta in particolare questa frase e che racchiude il pensiero dell’autore:
“Se hai la fortuna di conservare le cicatrici dell’inferno sul tuo corpo e nella tua anima, nessun incendio potrà mai ferirti, quindi sorridi!!!”
Alla luce di quanto sopra esposto ritengo che sia un bel romanzo da leggere con calma facendo frutto di tutte le preziosi meditazioni di Bernardo.
Per tale motivo assolutamente consigliato e buona lettura.

La descrizione del libro

La storia di un ragazzo tormentato a cui la vita non risparmia colpi bassi e, nonostante perda la retta via, riesce a ritornare onesto grazie ad un amore acerbo giovane ma travolgente che gli insegnerà a vivere anche se lo dovrà ferire profondamente. Non lasciatevi ingannare se all inizio il libro è triste perché è solo il preambolo di una storia d amore intensae appassionata. Leggendo il libro si può percepire la passione e l’attaccamento alla vita del protagonista che con i suoi errori e le sue riflessioni ci stimola a ricercare la forza interiore che conserviamo dentro di noi per combattere anche quando ci sembra che il mondo intero ci è avverso; infatti ci spiega che l’autostima e la sicurezza sono figlie dell’autocritica. Ricco di colpi di scena e di insegnamenti morali ci sono molti messaggi positivi senza mai diventare banale o scontato, ma soprattutto questo libro vuole essere di conforto per chi si trova in difficoltà imprigionato nelle maglie di un amore o di una malattia che lo tormentano. Con le sue parole l’autore riesce a trasmetterci altruismo amicizia e la meravigliosa sensazione di quanto sia appagante poter aiutare il prossimo perché “aiutare gli altri fa bene a noi per primi!”

Grace Di Mauro

Pubblicato da Grace Di Mauro

Mi chiamo Grazia Di Mauro Per gli amici Grace, sono un avvocato e i libri sono la luce alla fine del tunnel perché grazie a loro ho superato tanti periodi bui della mia vita. Insomma i libri per me sono vita amici e parenti che consulto ogni volta che ne ho bisogno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.