Crea sito

I bambini ciliegio ed altre storie di Giorgia Spurio

Favole che parlano anche di integrazione, di diversità, di immigrazione, favole che creano un legame tra tutti i bimbi del mondo

Partendo dal presupposto che questa sia la prima volta che mi capita di recensire un libro di favole, devo confessare che leggere queste pagine è stato come un tuffo nel passato. Doveroso ammettere che, avendo due figli piccoli, casa mia è piena di libri per bambini, ma questa volta la bambina ero io e soltanto io, un libro di favole tutto per me!

Molto toccante l’ultima favola, i bambini ciliegio, che racchiude in poche pagine tanta realtà, tanto amore e tanta speranza. “Chissà se ancora io ho un cuore. Io non ho più una voce”. Siamo qui dentro, dentro a questi alberi. Noi siamo alberi”.

L’amore di due fratelli e l’amore immenso di una madre che superano lo spazio e il tempo!

Favole che parlano anche di integrazione, di diversità, di immigrazione, favole che creano un legame tra tutti i bimbi del mondo. “Se vi toccate la pelle vi accorgete che siete fatti della stessa pasta. Zingaro non è una brutta parola. Noi siamo come pirati che vanno per mare, noi invece viaggiamo per il pianeta senza navi, né remi”.

Nel mondo di oggi, dove non si trova neppure il tempo di guardarsi negli occhi e di parlare, soffermarsi per qualche minuto a leggere queste belle storie, non può che donare al nostro cuore attimi sinceri di pura spensieratezza. Tutti abbiamo bisogno di sognare: piccini, adulti e anziani. Se poi, delle favole riescono a regalarti un sorriso dopo una giornata di lavoro, allora capisci che dentro di te c’è un immenso desiderio di staccare dalla quotidianità e liberare le tue emozioni.

Si parla di fate che cercano di salvare la natura dallo smog, di fate che trovano sempre conforto nel cuore puro e incontaminato dei bambini perché solo loro possono interagire con la natura. Possono parlare ai fiori,  agli alberi, agli animali, perché la loro anima è cosi leggera e limpida da poter sentire tutte, ma proprio tutte, le richieste di aiuto.

Si racconta dell’amore tra un fungo e una rosa; un amore timido, un amore nascosto, un amore desiderato così come succede a noi essere umani che, a volte, non riusciamo a dichiarare i nostri sentimenti. Si parla di condivisione, di collaborazione, di sostegno, di amicizia e di fiducia.

Durante la lettura, ci si perde piacevolmente  tra le nuvole che alleggeriscono le anime delle famiglie. “Sono i coltivatori di nuvole; infatti nei cieli si coltivano le nuvole per il benessere dello spirito”.

Sicuramente rileggerò il libro con i miei figli per scorgere dai loro occhi la stessa meraviglia che queste favole sono riuscite a trasmettere alla sottoscritta. Deliziose anche le immagini disegnate, figure attraverso le quali i protagonisti delle storie prendono forma non deludendo mai il lettore.

Ne consiglio la lettura sia a piccini che adulti e vi invito a sognare attraverso gli occhi  della vostra anima.

Complimenti all’autrice.

Alessandra Di Girolamo

Titolo : Il bambino ciliegio ed altre storie

Autore : Giorgia Spurio

Illustratore : F. Orsetti

Editore :  Macabor

Collana :  Il volo della streghetta

Prezzo : € 10

L’autrice

Giorgia Spurio, nata il 21/12/1986 ad Ascoli Piceno, laureata in Lettere presso l’Università “Carlo Bo” di Urbino, lavora nel sociale come educatrice. è anche musicista e insegnante. Collabora ed è ideatrice di alcuni progetti delle Acli di Ascoli Piceno, in particolare interessati alla cittadinanza attiva e indirizzati ai ragazzi delle scuole, è inoltre vicepresidente della cooperativa sociale Il Melograno.

Per il suo territorio si è attivata in un progetto di sensibilizzazione dei giovani alla poesia, in particolare alla poesia dialettale e alla conoscenza dell’autrice Lea Ferranti.

Entra a far parte del progetto “Il Simposio della Poesia – Giovane Poesia Contemporanea”.

Ha pubblicato libri vincendo a prestigiosi premi letterari tra cui le sillogi “Quando l’Est mi rubò gli occhi”(Prometheus Editrice) grazie al 1° premio Giovani e Poesia di Triuggio 2011, “Dove bussa il mare”(Firenze Libri Maremmi Editori) grazie al Premio Editoriale L’Autore 2012 e “Le ninne nanne degli Šar” (Golden Press) dopo aver vinto il Premio Editoriale L’Incontro 2014. Nel 2017 escono una nuova raccolta poetica “L’orecchio delle dèe” (Macabor Editore) e il suo primo romanzo “L’inverno in giardino” (Edizioni Montag), salito al podio del Premio Letterario Editoriale Le Fenici.

Ha collezionato premi letterari nazionali e internazionali sia per la poesia sia per la narrativa. I suoi scritti, poesie, racconti e fiabe, sono pubblicati in diverse antologie. Alcuni delle sue poesie e racconti si possono trovare sul web.

È tra i 5 segnalati del Premio Romance 2013 indetto da I Romanzi Mondadori.

Riceve Segnalazione Speciale dal Premio Internazionale H.C. Andersen – Baia delle Favole, a Sestri Levante.

Nel 2017 vince il Premio InediTO – Colline di Torino con il romanzo distopico “Gli Occhi degli Orologi”, premiato nel Salone Internazionale del Libro di Torino e prossimo alla pubblicazione.

Nel 2018 esce il libro di narrativa per l’infanzia “I Bambini Ciliegio e altre storie” (Macabor Editore).

Nell’ultimo anno è di nuovo ospite del Salone a Torino come giurata del Premio InediTO e salendo sul Palco Rai come ospite del programma Radio1PlotMachine di Radio 1 Rai, dove è intervistata come finalista con il suo racconto dedicato all’Alzheimer, pubblicato da Rai Eri.

La descrizione del libro.

Tante bellissime storie animano questo libro di Giorgia Spurio. Funghi, rose, bambini hanno qui una loro vita fiabesca e rendono ancora più magica la bellezza di una natura straordinariamente viva. E poi c’è tanto altro ancora che potrete scoprire direttamente con i vostri occhi dando luce alle parole, ai racconti. Alla fine, leggere “I bambini ciliegio” diventerà, per grande e piccini, una bella occasione per emozionare ed emozionarsi. Le illustrazioni sono di Federica Orsetti. Età di lettura: da 7 anni.

Alessandra Di Girolamo

Pubblicato da Alessandra Di Girolamo

Mi chiamo Alessandra, ma per tutti sono la “donna del meraviglioso sorriso”. In effetti amo sorridere, amo me stessa ,amo la vita e amo il mondo. Adoro leggere e volare insieme alle mie emozioni verso spazi infiniti. Mi piace scrivere e dare forma ai mie sogni sublimando i miei pensieri in versi che vorrebbero e potrebbero prendere per mano l’anima del lettore e accompagnarlo al di là di quel confine che spesso non si vuole oltrepassare. Anche nel dolore e nella tristezza voglio trovare quella sfumatura che illumina l’anima e riscalda il cuore. “Un’infinità di volte” dire dell’amore con parole sempre nuove è il mio primo libro di poesie, libro che dedico ai miei adorati figli, luce della mia vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

UA-66560550-3