Crea sito

“Amore” , di Leo Buscaglia

Autore: Leo Buscaglia

Titolo: Amore

Editore:  Mondadori

Collana: Oscar Best Seller(1992)

Anno: I^ Ed. Italiana 1985

Pagg: 224-Tascabile

Prezzo: €.8,40

 

Contrariamente a quanto possa far pensare il titolo, “Amore”, non è un romanzo romantico-sentimentale, bensì un saggio che Leo Buscaglia, pedagogista italo-americano, docente all’università della California, decide di scrivere successivamente ad un  corso di studi sul tema dell’Amore, che egli propone ed ottiene,  dopo che una delle studentesse frequentanti l’ateneo si suicida. E’ un saggio dal tratto filosofico-pedagogico, ma non si prefigge di insegnare nulla tranne che accompagnare il lettore, in maniera del tutto naturale, alla riflessione. Non è un manuale cui attingere per avere delle risposte o da consultare al pari di una cabala per la risoluzione ad un problema; Buscaglia ci prende per mano, come si farebbe con un bambino e in maniera semplice  ci pone davanti ad aspetti quasi scontati ma sui quali difficilmente ci si sofferma a riflettere e ad interrogarsi.  Un excursus professionale e competente, ma affrontato con un linguaggio chiaro e lineare, su concetti apparentemente banali e prevedibili ma che non lo sono affatto. Ci conduce ad osservare orizzonti noti con occhi diversi perché la quotidianità, spesso, fa perdere di vista l’essenziale.  Con uno stile fluido ed emotivamente coinvolgente, ci parla di Amore in senso lato, a 360°, facendoci comprendere quanto nella nostra mente tale sentimento sia in realtà limitato e limitante… Siamo troppo abituati a considerarlo non solo esclusivo di un rapporto di coppia, ma esclusivo di  per sé … Per capire l’Amore occorre puntare l’attenzione su aspetti della nostra vita mai considerarti prima; solo così si potrà davvero comprendere il vero significato della parola Amore. Occorre imparare ad amare, senza paura di mettersi in gioco, sfidando quel potenziale  insito in ognuno di noi ma che secoli di “educazione sbagliata” ha costretto a tenere a bada, a relegare entro certi limiti evitando di farlo sconfinare… L’Amore è insito in ognuno di noi, è lì ,latente, in attesa e pronto ad esplodere ma ne abbiamo paura; abbiamo paura del giudizio, della derisione, del rifiuto, di apparire sciocchi, deboli; abbiamo paura delle etichette di cui tutti siamo a turno vittime e carnefici…

“[….] … Non  dobbiamo avere paura di toccare, di percepire, di palesare le nostre emozioni. La cosa più facile di questo mondo è essere ciò che siamo, mostrare ciò che proviamo. La più difficile è essere ciò che gli altri vogliono che siamo. ….. Siete voi stessi, o siete ciò che gli altri vi hanno detto che siete? E volete sapere davvero chi siete? Perché se lo desiderate realmente, sarà il viaggio più lieto della vostra vita. ….. Se tu vivi in funzione del domani, il che è soltanto un sogno, tutto ciò che avrai non sarà altro che un sogno inesaudito. …. La persona che sa amare non è tenuta a essere perfetta. Basterà semplicemente che sia umana…..[….]…”.

Finiamo col vivere sempre in bilico, sempre attenti  a non far “straripare” l’Amore dai limiti che noi stessi poniamo, e finiamo con l’ inseguire affannosamente ciò che sempre noi stessi tendiamo a rifiutare.

” Amore significa braccia aperte. Se le chiudi, ti ritroverai solo, solo con te stesso”.

Tutto ciò che Buscaglia ci propone potrà far storcere il naso e far pensare, errando, che egli si sia prefisso di assurgere a guru dell’Amore, ma il suo unico intento, a mio avviso, scrivendo questo bel saggio, è stato solo quello di far riflettere ponendo l’accento su una tematica talmente importante e talmente sopravvalutata, da essere infestata da omologazioni e forma mentis arcaiche  dettate da un’educazione rigida e bigotta da riuscire a far deviare l’attenzione, dall’Amore,  sottovalutando il vero significato e l’essenza più pura del sentimento più nobile che possa esistere.   Consigliata la lettura.

Teresa Anania

Leo Buscaglia  scrittore e docente italo -statunitense. Il suo vero nome era Felice Leonardo Buscaglia. Nacque a Los Angeles, in California, il 31 marzo 1924, da  genitori  italiani, originari di Aosta. Frequentò le scuole a Los Angeles, crescendo ed imparando in casa sia la lingua italiana che quella americana. Leo Buscaglia frequentò la University of Southern California dove conseguì i diversi gradi accademici fino a raggiungere il dottorato in Pedagogia nel 1963. Dopo le prime esperienze Leo Buscaglia insegnò dal 1965 al 1984 presso il Department of Special Education dell’università dove si è laureato. Fu il primo ad istituire un corso universitario negli Stati Uniti incentrato sul tema dell’amore come elemento unificatore in diverse culture e religioni. Noto come “Il professore dell’Amore“, fu votato dai propri studenti come l’insegnante più popolare nell’anno 1969-1970.È stato autore di numerosi bestseller sull’educazione e sull’amore, tradotti in oltre una dozzina di lingue. Negli anni Ottanta le sue “lezioni sull’amore“, trasmesse dalla televisione pubblica, furono tra le trasmissioni più seguite. Buscaglia ricevette numerosi riconoscimenti, incluso il titolo di Cavaliere dal governo italiano nel 1988 e il Columbian Award insignitogli dai Federated Italo Americans of Southern California nel 1991. morì a Glenbrook, in Nevada, il 12 giugno 1998, all’età di 74 anni a causa di un attacco cardiaco. Tra i suoi scritti ricordiamo Vivere, amare, capirsi , Amore, La coppia amorosa, La cucina dell’amore, Nati per amare, La via del toro ,Autobus per il paradiso.

TRAMA:

Vivere amando se stessi e gli altri è la grande sfida della nostra esistenza. L’avventura più esaltante e creativa. Un sentimento senza età che, per il famoso pedagogista americano, ci fa diventare una forza suprema, responsabile, senza più limiti dei pregiudizi. Attraverso il reciproco amore si può arrivare a completare l’infinito.

Teresa Anania

Pubblicato da Teresa Anania

Eccomi..... Sono Teresa Anania, e ho una passione sfrenata per i libri. Un amore iniziato ad otto anni e cresciuto nel tempo. Amo scrivere e riversare, nero su bianco, emozioni, sentimenti e pensieri concreti e astratti. La musica è la colonna sonora della mia vita. Ogni libro lascia traccia dentro di noi e con le recensioni, oltre a fornire informazioni "tecniche", si tenta di proiettare su chi le leggerà, le sensazioni e le emozioni suscitate. Beh..... ci provo! Spero di riuscire a farvi innamorare non solo dei libri ma della cultura in senso lato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.